Sono molte le culture che del tè hanno fatto il loro centro. E sono culture millenarie, connesse tra di loro dai commerci, dalle migrazioni umane, dalle religioni, dalle dominazioni. Parliamo dell’Estremo Oriente, della Cina e del Giappone, dell’India e dello Sri Lanka. Ma parliamo anche del Nord Africa e del Medio Oriente, dove la cerimonia del tè caratterizza molte delle riunioni formali e degli incontri amichevoli. In alcune culture il tè o anche il caffè sono precedute da formalissime cerimonie che determinano gli utensili e gli ingredienti della famosa usanza.

tecaldo6

In alcune culture bere del è fondamentale per il bisogno non solo di bollire l’acqua che non sempre è potabile ma anche di poter resistere al caldo o al freddo, alla fame e alla sete. Un po’ come il caffè, il tè aiuta ed accompagna le usanze ma anche la vita sociale, le esigenze e pratiche di vita quotidiana. Difficile non pensare nell’antichità all’esistenza di un dio del tè, proprio come gli antichi egiziani adoravano il fiume Nilo o gli uccelli o gli animali, oltre che ovviamente il Sole.  Il dio del tè non è possibile certamente proprio perché la cultura della bevanda e la sua coltivazione, che fino all’anno Mille circa era limitata soltanto ad alcune regioni della Cina, erano diffuse in culture che del dio e della religione hanno per lungo tempo apparentemente fatto a meno. Si trattava, nel casi di Buddismo e di Induismo prima, poi dell’arte dello Zen, di filosofie, dove non c’era o non si avvertiva l’esigenza di un principio creatore e dominatore, che avrebbe giudicato l’uomo alla fine dei tempi.

Non conosco bene queste culture e non so esattamente come questa filosofia sia stata poi effettivamente utilizzata a scopi politici e di controllo sociale, che di solito erano le motivazione del nascere e del proliferare delle religioni, soprattutto quelle di Stato. comunque le culture del tè stabiliscono anche le ricette con cui il tè viene preparato e consumato: con o senza zucchero, con o senza latte, in tazza o in piccoli bicchieri, con aromi fruttati, con erbe particolari, freddo o caldo. In Marocco e nella regione della Mauritania se vi inviteranno a bere del tè, in una tenda o in un casa privata, sarà perché riterranno la vostra presenza un grande onore e l’invito sarà simbolo di grande considerazione nei vostri riguardi. un rifiuto potrebbe essere fonte di grande dispiacere, ritenuto al limite di una offesa.

Il tè scandisce i tempi e le ore del giorno in culture che hanno fatto della socialità un rito, stabilito nei minimi particolari.

Viaggi peer scoprire le tante culture del tèultima modifica: 2016-01-18T20:01:53+00:00da tecaldi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation